Notizie dal Lions Club Milano Sforzesco

concerto-vanetti

Continua inarrestabile il lavoro del Comitato Distrettuale “Amministratore di Sostegno nell’ambito delle sue competenze e al fine di una maggior diffusione delle finalità perseguite anche nel servizio al territorio..in cui opera.

Nell’ultima riunione tenutasi il 27 gennaio 2016, il Comitato, dopo aver passato in rassegnagli eventi già effettuati in passato quali iniziative di intermeeting o di seminari finalizzati all’illustrazione della figura dell’Amministratore di Sostegno, ha focalizzato l’attenzione sulla ricerca di una manifestazione che possa rivolgersi anche al pubblico in generale, ipotizzando una iniziativa di carattere musicale che possa assicurare un certo richiamo, rappresentando quindi una valida occasione per la divulgazione dell’attività svolta dai Lions

Ma ora facciamo un breve accenno sulla nascita del Comitato in questione; è nato qualche anno fa fra i lions Clubs Milano Sforzesco e Milano alla Scala, dopo varie e ripetute sollecitazioni al Distretto da parte del lions club Milano Sforzesco al fine di far conoscere al mondo Lions l’esistenza della Fondazione Milano Sforzesco come unico ente di diritto privato legalmente riconosciuto che persegue finalità di volontariato nell’assistere persone che si trovano in situazioni di fragilità,sia esse disabili, che non; quelle persone che pur essendo ricoverate in strutture, non hanno nessuno cui fare riferimento, nessuno che possa occuparsi di loro.

Detto questo, il Comitato, concretizzando l’ipotesi di dar vita a una iniziativa di carattere musicale come precedentemente citato, ripercorrendo il cammino organizzativo già peraltro seguito in altre occasioni,ha deciso di partecipare ad un concerto organizzato dall’Associazione Musica al Tempio, associazione musicale volontaristica,che si avvale per le sue attività del tempio della Chiesa Valdese di Milano,nel cuore della città, un luogo molto idoneo alle manifestazioni musicali per la sua sobrietà e con una acustica particolarmente nitida.

Con un programma del tutto eccezionale e inusuale nella serata del 16 giugno ultimo scorso, con la partecipazione di oltre trecentocinquanta amanti della buona musica, il Coro Bach di Milano, il soprano Patrizia Zanardi, il baritono Giorgio Valerio, con l’accompagnamento di pianoforte a quattro mani eseguito da Maria Grazia Petrali e Andrea Turini, sotto la superba direzione di Sandro Rodeghiero, è stato eseguito “EIN DEUTSCHES REQUIEM” di Johannes Brahms.

Il Requiem Tedesco di J.Brahms, “ultimo della serie della grande fioritura del romanticismo musicale tedesco, rappresenta un ulteriore ed estremo aspetto poetico, pervenendo ad un clima di purezza in cui le aspirazioni si temperano con il rimpianto di momenti che non furono mai,ma successivamente trasformati in esperienze spirituali”. Caratteristica della musica brahmsiana è la capacità di esprimersi in larghe e vibranti aspirazioni liriche.

La serata si è svolta in un clima di profonda attenzione da parte del pubblico unitamente a grande curiosità perchè l’esecuzione del Requiem Tedesco di Brahms non è avvenuta nella forma classica e cioè per due soli coro e orchestra, ma in una forma inedita e cioè per due soli, coro e pianoforte a quattro mani; ed è proprio questa inusuale esecuzione che ha richiamato un folto pubblico di appassionati della vera musica. Al termine del concerto una grande ovazione dei presenti con calorosi applausi. ha accolto il Direttore il coro e i solisti, più volte chiamati dal pubblico entusiasta sia per il livello qualitativo sia per la perfetta interpretazione.

Fra il pubblico erano presenti molti soci Lions appartenenti a diversi Clubs cittadini, i quali con la loro partecipazione hanno dato pubblica visibilità all’ Associazione, testimoniando l’importanza della presenza sul territorio del movimento lionistico, confermando, in second’ordine, la valida funzionalità del Comitato Distrettuale “ Amministratore di Sostegno“, ripagandone gli sforzi organizzativi e l’impegno profuso per la completa riuscita dell’evento.

Adalberto Ferrari